Cambio pannolino: igiene e cura dei bambini con prodotti naturali

24 giugno 2022
.
Tutti i bambini piccoli, sia che siano neonati che un po' più grandicelli, hanno bisogno di molto contatto, amore, coccole e massaggi pelle a pelle con i loro genitori. Per sentirsi bene, godere di buona salute e crescere in modo sano, non essendo indipendenti, oltre al contatto hanno bisogno di molte cure. Le loro esigenze primarie sono dormire bene e le giuste ore, essere allattati o nutriti ed essere accuditi. L’igiene dei bambini, come il bagnetto, il cambio pannolino, la cura della loro pelle molto delicata, la pulizia dei dentini, del naso e delle orecchie è molto importante. In questo articolo parleremo del cambio pannolino in tutte le sue sfaccettature, con una linea guida passo dopo passo e tanti consigli per evitare e curare arrossamenti ed eritemi, usando solo prodotti naturali e delicati.

Cambio pannolino passo dopo passo

È uno dei compiti che ogni genitore sarà chiamato ad eseguire dopo la nascita del proprio figlio e anche se sembra una cosa da poco, all’inizio potrebbe recare un sacco d’incertezza e di dubbi… ma niente paura, alla fine diventerai un’esperta! La prima regola fondamentale è quella di sistemarsi: che sia sul letto o sul fasciatoio o su un tavolino (basta che sia un luogo caldo e confortevole), è importante avere tutto a portata di mano così da non lasciare mai il bambino solo, nemmeno un istante.

Il kit cambio pannolino sarà composto da:

Una volta preso tutto l’occorrente, procederai con i vari step:

  1. Una volta adagiato il bambino, svestilo e slaccia il pannolino.

  2. Con una mano solleva entrambi i piedini e con l’altra passa sulle parti intime la salviettina, la quale andrà ad eliminare il grosso. In caso di pipì, può anche non essere utilizzata. Risulterà molto comoda invece se sei fuori casa.

  3. Prendi in braccio il bambino e procedi con la detersione in un lavandino, sotto acqua corrente tiepida, utilizzando solo saponi specifici, delicati e dalle formulazioni esclusivamente naturali.

  4. Riadagia il tuo bambino e procedi tamponando con un asciugamano morbido, asciugando bene per evitare che si formi umidità nelle pieghe della pelle e si creino eritemi.

  5. Se la temperatura lo permette, ad esempio durante la stagione calda, lascia il tuo bambino per un po' senza pannolino, così da far respirare la sua pelle.

  6. Stendi un velo di crema formulata appositamente per il cambio, nelle parti intime e procedi con il nuovo pannolino pulito e con la vestizione.


Ma… ogni quanto cambiare il pannolino per evitare arrossamenti?

In media un neonato va cambiato ogni 2-3 ore. Di solito c’è sempre la necessità di farlo dopo la poppata. Se invece sta dormendo ed è tranquillo, non è il caso di svegliarlo. In ogni caso può accadere anche che ci sia necessità di un cambio tra una poppata e l’altra, soprattutto se si è fuori casa e i tempi si allungano. Basterà dare un’occhiata ogni tanto per accertarsi che il piccolo sia pulito. Più crescerà, più prenderai dimestichezza e capirai quando cambiarlo.

Dermatite da pannolino: cause e buone abitudini

Anche se si cerca di stare il più attenti possibile alla pelle delicatissima dei più piccoli, trattandola con amore e cura, molto spesso può tendere ad arrossamenti ed irritazioni. Chiamata dermatite da pannolino, questo disturbo cutaneo comprende l’inguine, i genitali e può arrivare fino all’ano e ai glutei ed è un vero e proprio eritema con tipici arrossamenti e sfoghi a chiazze rosso acceso.

Le principali cause della sua comparsa sono:

Per prevenire e affrontare l’eritema da pannolino puoi avvalerti di rimedi pratici, di semplici regole da seguire:

Rimedi naturali per l’eritema da pannolino

Oltre all’uso di una buona crema per il cambio pannolino, vengono in nostro aiuto dei rimedi naturali che se, usati puri, applicati ad ogni cambio nelle zone più arrossate, daranno un ottimo risultato. Tra questi troviamo:
.

ellipse dot,point,circle,waiting,typing,sending,message,ellipse,spinner cc-by igf6j3