INFORMATIVA SUI COOKIES: BioVeganShop utilizza i cookies per lo shopping. Preseguendo acconsenti automaticamente.
AccettoInformativa Estesa

Cos'è l'acne? ... Perchè si forma, i vari sintomi e come prevenirla

11 maggio 2021
.
L’acne può essere uno degli inestetismi più fastidiosi, principalmente localizzata sul volto, ma anche su collo, torace e dorso. Questo problema dermatologico che affligge indistintamente donne e uomini, non è altro che un infiammazione del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee, che si manifesta con la comparsa di lesioni non infiammatorie (punti neri) e lesioni infiammatorie (pustole, noduli e cisti). Si distingue principalmente in acne giovanile e acne tardiva. La prima compare al momento dello sviluppo sessuale e può guarire alla fine di questo o in alcuni casi durare fino all’età adulta. La seconda compare in età adulta anche se non si è sofferto precedentemente di acne giovanile.

Acne: cause e sintomi

Cosa scatena davvero l’acne? Come abbiamo già detto questo inestetismo è dovuto all’aumentata produzione di sebo e cheratina nel follicolo pilifero, ma si riscontrano anche fattori interni e esterni. Come cause interne troviamo stress, disturbi ginecologici (cisti alle ovaie) e squilibri ormonali o, semplicemente ereditarietà. Le cause esterne invece possono essere l’assunzione di alcuni farmaci (cortisone, antidepressivi), l'uso di cosmetici scadenti, un'alimentazione scorretta e gli inquinanti atmosferici. I principali sintomi dell’acne sono piuttosto evidenti e in base al suo grado di severità si differenzia in 4 stadi (lieve, moderata, severa e fùlminas). Le sue manifestazioni sono estremamente poliforme e vanno da comedoni (punti neri), papule (lesioni cutanee), pustole, noduli e cisti, possono variare anche a seconda del tipo di pelle.

Acne e alimentazione

Non esistono studi scientifici che dimostrino una diretta correlazione tra acne e cibi specifici, ma sicuramente sappiamo tutti che un’alimentazione scorretta influisce sui disturbi metabolici. Una dieta infatti ricca di carboidrati raffinati (pane, cracker, riso bianco, cereali o dolci a base di farina bianca), proteine del latte e latticini grassi, inducono una maggiorata produzione di sebo, che appunto causa l’acne. Inoltre i cibi non sani (patatine, salumi, snack dolci o salati, merendine, salse come maionese e ketchup, bevande zuccherate o gassate,ecc...) consumati quotidianamente e in grandi quantità, non favoriscono il lavoro del fegato e dei reni, facendo risultare quindi la pelle poco luminosa e ricca di scorie che difficilmente si riusciranno ad eliminare.

Gli stadi dell'acne

Skincare e make up: alleati per prevenire e curare

La detersione:
Per la prevenzione e la cura della pelle impura e acneica, è molto importante seguire dei rituali specifici. Per evitare il formarsi di brufoli e impurità, il primo passo è la detersione. Una corretta pulizia del viso giornaliera (mattina e sera), è una delle fasi più importanti e necessarie. Altra cosa fondamentale è la scelta del prodotto. È bene prediligere sempre cosmetici naturali delicati, dalla texture leggera (mousse, gel, fluido o acqua) e che svolgano un'azione cheratolitica. Via libera quindi a detergenti e tonici naturali dall'azione depurativa, purificante, sebonormalizzante e astringente. Periodicamente è molto utile effettuare sulla pelle impura, anche una maschera a base di argilla. Grazie alle sue proprietà antisettiche, assorbenti, cicatrizzanti, energizzanti e antitossiche, è molto indicata per il trattamento dell'acne. Potrai scegliere tra argilla Verde e Bianca, ricordandoti che quella bianca è più indicata per le pelli delicate e sensibili.

Idratazione e make-up:
Dopo la detersione, il secondo passo sarà la scelta del siero e della crema, i quali andranno a nutrire e purificare l’epidermide. Procederai poi con i prodotti per il make-up. Per evitare infatti il peggiorare del fenomeno acneico, il nostro consiglio è di scegliere sempre prodotti naturali e di evitare l’uso di cosmetici e tipologie di make up, che possano ostruire i pori della pelle. Fai sempre caso all’INCI, è importante che non siano presenti questi ingredienti dall’alto potere comedogeno:

    • Palmitato di isopropile (isopropyl palmitate)
    • Isopropile miristato (isopropil myristate)
    • Paraffina liquida (paraffinum liquidum)
    • Gel di petrolio (petrolatum e vaselina)
    • Talco (talc)
    • Petrolio e derivati (mineral oil)

Come abbiamo precedentemente spiegato, i comedoni sono i cosiddetti punti neri, quindi i prodotti con questa caratteristica, avranno la funzione di occludere i pori della pelle e di aumentare quindi la formazione di questo inestetismo. Proprio per questo, per quanto riguarda l’idratazione, scegli sempre cosmetici naturali dalla consistenza fluida e non troppo grassa (o corposa), che siano formulati con materie prime naturali, selezionate specificamente per il trattamento delle pelli impure. Tra le più efficaci troviamo: Echinacea, Salvia, Rosamarino, Calendula, Tea tree, The verde, Aloe vera e Avocado. Applica il prodotto sempre con le mani pulite e fai attenzione a non massaggiare mai a lungo la zona colpita dall’acne. Sulla scelta del make-up prediligi trucchi minerali in polvere libera, che oltre a lasciare traspirare l'epidermide, avranno la capacità di assorbire la parte di sebo in eccesso e di evitare la comparsa del fastidioso effetto lucido.

Trattamento acne
ellipse dot,point,circle,waiting,typing,sending,message,ellipse,spinner cc-by igf6j3