Couperose (Rosacea): le cause e come trattarla con rimedi naturali

08 marzo 2021


Dal latino cupri rosa letteralemente rosa di rame. Questa espressione latina descrive infatti la condizione di arrossamento cutaneo tipica causata dalla couperose (o rosacea), che può colpire tutte le zone del corpo, ma specialmente il viso. Può essere identificata proprio come una lesione cutanea, la couperose si presenta infatti con microdilatazioni ai vasi sanguigni superficiali. E’ caratterizzata appunto da chiazze rossastre che si presentano, più o meno evidenti a seconda dell’entità del problema, nelle guance, nelle "ali" del naso, nella fronte e nel mento. Può arrivare anche a interessare, in certi casi, il contorno labbra, il contorno occhi, le aree del collo e del decolleté. Oltre a quello visibile esteticamente, un altro sintomo della couperose è la senzazione di forte calore che si presenta nelle aree interessate, che risulta essere più intenso in caso di sbalzi termici o forti emozioni. La couperose è un problema più femminile che maschile, che si presenta generalmente passati i trent’anni di età e interessa maggiormente le persone con pelle sottile, sensibile e facilmente irritabile.
A scatenare queste macchie rossastre è la naturale predisposizione alla fragilità capillare. I capillari infatti perdono elasticità, si dilatano permanentemente e si spezzano, diventando quindi visibili.
Se non adeguatamente trattata, la couperose da transitoria può diventare cronica e trasformarsi in una vera e propria patologia dermatologica detta Acne rosacea: pustole, palpule e dilatazione dei vasi sanguigni con lesioni vascolari.

Le cause della couperose

Le motivazioni che portano alla comparsa della couperose sono molteplici. Questa alterazione del microcircolo, inatti oltre ad una predisposizione genetica, può essere causata da:

- Una frequente e prolungata esposizione al sole senza l’uso di adeguate protezioni solari, soprattutto per persone con fototipo chiaro
- Continui e improvvisi sbalzi climatici (caldo/freddo): la si nota infatti specialmente su persone che svolgono lavori all’aperto
- Abuso di alcol
- Consumo frequente di alimenti piccanti e molto speziati
- Presenza di batteri nello stomaco o nell’intestino
- Assunzione della pillola anticoncezionale
- Uso di cortisonici
- Carenza di alcune vitamine (in particolare la vitamina C e PP)
- Uso di cosmetici non naturali o di marca scadente
- Tabagismo (sigarette e simili)
- Stress e ansia
- Aumento degli estrogeni con conseguente dilatazione dei capillari, anche a seguito di una gravidanza.

Couperose - particolare

Come prevenire la couperose

Una volta che i capillari superficiali del viso si rompono, risulta molto difficile che l’emergenza rossore rientri senza un intervento laser vascolare, in grado di agire sui capillari fino a 2 millimentri sia in profondità che in diamentro. E’ quindi molto importante fare attenzione alla prevenzione, soprattutto se si ha una pelle delicata. Bisognerà quindi avere particolare accortezza nel adottare uno stile di vita sano e seguire un’alimentazione ricca di verdura e frutta, evitare il più possibile fumo e abuso di alcolici, proteggere sempre la pelle con ottimi filtri solari naturali durante l’esposizione al sole, evitare gli sbalzi di temperatura, applicare solo prodotti cosmetici naturali di qualità sulla tua pelle e controllare lo stress.

Rimedi naturali per la cura della couperose

Come detto è importantissima la prevenzione, la natura come in tutte le cose viene in nostro soccorso, ci sono diversi rimedi naturali per la couperose. Le piante che troviamo all’interno delle formulazioni dei trattamenti cosmetici naturali hanno tutte la capacità per svolgere un’azione vasoprotettrice e decongestionante. Questi cosmetici naturali sono quindi indicati per pelli fragili e delicate. Tra le piante che svolgono queste particolari funzioni troviamo:
Grazie alle loro virtù decongestionanti e antiarossamento nei confronti delle pelli sensibili, gli oli vegetali sono molto efficaci per attenuare i rossori cutanei. Spiccano per efficacia l’olio di Rosa mosqueta (moscata) rigenerante e cicatrizzante, un toccasana per la pelle sciupata, ed anche l’olio di Borragine antiossidante naturale, vero concentrato di omega 6, necessario per una corretta funzione cardiovascolare. Anche l’olio essenziale di Rosa damascena, preziosa materia prima, lenisce le irritazioni cutanee e può essere un valido aiuto nei trattamenti preventivi per la couperose.

Tra i rimedi naturali per la couperose, come ultima ma non meno importante, troviamo la vitamina C. Per il nostro corpo il giusto apporto di vitamina C è fondamentale. Questa vitamina è utile per la buona funzione dei vasi sanguigni e delle cartilagini e ha anche il compito di aumentare la produzione del collagene. Inoltre protegge le cellule dallo stress ossidativo. Questo infatti è il principale responsabile del peggioramento del microcircolo e dell’invecchiamento precoce. E’ importante integrare questa vitamina, non solo con la propria dieta, perché purtroppo a causa dell’inquinamento e dell'industrializzazione dell'agricoltura (utilizzo massivo di fertilizzanti e pesticidi chimici) gli alimenti sono sempre più poveri di nutrienti.

Tutti questi rimedi naturali contribuiranno quindi a prevenire o a evitare il peggioramento di questo fastidioso problema vascolare.
 
.
ellipse dot,point,circle,waiting,typing,sending,message,ellipse,spinner cc-by igf6j3