Nome latino: Cocos nucifera 

Famiglia: Arecacee

Parte utilizzata: polpa, acqua, latte, olio, guscio, foglie. 

Proprietà principali: antinfiammatorio, antibatterico, antifungino, antiparassita, idratante, anti-age, dimagrante, accellera il metabolismo, controlla i livelli del colesterolo, mantiene l'equilibrio gastrointestinale, migliora la disgestione, allevia stress e fatica.

Cocco: proprietà e usi cosmetici

COCCO PROPRIETÀ:

In botanica, il Cocco è il frutto di Cocos nucifera (Fam. Arecaceae), la Palma da cocco: si tratta di una pianta originaria dell'Indonesia e simbolo delle isole del Pacifico, longeva e possente. La Palma da cocco viene tuttora largamente coltivata in India, Tailandia, Messico e Brasile e si presta a moltissimi scopi: a tal proposito, viene chiamata "re dei vegetali". All'interno della noce si trovano un buon contenuto di potassio e di acidi grassi essenziali che contribuiscono a mantenere in salute il cuore e l’apparato cardiovascolare, aiutando anche ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. La noce di Cocco è preziosa anche per le ossa grazie non solo al calcio e al fosforo presenti, ma anche alla presenza di acido laurico, presente anche nel latte materno e che apporta benefici all’apparato scheletrico. Rinforza inoltre il sistema immunitario e quello nervoso e favorisce la digestione. Ha un effetto rilassante, sia a livello fisico che mentale e contribuisce alla regolazione dell’equilibrio ormonale.

OLIO DI COCCO USI COSMETICI:

L'olio di Cocco viene utilizzato soprattutto nell'industria cosmetica:

CAPELLI: Sul fronte capigliatura i principali benefici che questo prodotto è in grado di apportare alla nostra chioma sono:

  • idratazione e nutrimento
  • districa i capelli e dona loro morbidezza
  • li rende luminosi
  • lenisce il cuoio capelluto contribuendo a ristabilire il corretto film idrolipidico
  • previene la comparsa delle doppie punte

Se l’olio è in forma solida, basterà farlo sciogliere a fuoco basso in un pentolino, nel forno microonde per 30 secondi oppure strofinandolo sul palmo della mano e infine è bene diluirlo con qualche goccia di acqua tiepida e massaggiarlo bene sulla chioma, dalla radice alle punte. Il trattamento può essere applicato sui capelli bagnati o asciutti, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. L’olio di Cocco sui capelli asciutti agisce come trattamento lisciante e anti-crespo, ma aiuta anche a definire i ricci. Sui capelli molto secchi o danneggiati è un ottimo alleato se usato come impacco da tenere in posa per tutta la notte. Per eliminare l’effetto crespo invece basterà applicare 4-5 gocce di olio di Cocco durante lo styling. Quando i capelli sono quasi asciutti applica il rimedio partendo da metà lunghezza, districa con un pettine a denti larghi e continua l’asciugatura. 

VISO: per il nostro viso l'olio di Cocco può essere utilizzato in tantissimi modi, grazie alle sue innumerevoli proprietà può svolgere infatti tante funzioni:

  • PULIZIA DEL VISO: L’olio di Cocco grazie alla sua composizione chimica ha la capacità di penetrare in profondità, all’interno dei pori, sciogliendo il sebo e favorendone così l’espulsione. In questo modo la pelle rimarrà pulita e idratata. Basterà applicare una piccolissima quantità di olio di Cocco sul viso e massaggiarlo con movimenti circolari, lasciarlo in posa qualche minuto e poi passare un panno umido per rimuovere tutte le impurità.

  • STRUCCANTE: L’olio di Cocco è davvero un potentissimo e efficacissimo struccante naturale. Rimuove ogni tipo di make-up, anche quello resistente all’acqua, eliminando tutte le impurità.  Non provoca rossori e lascia la pelle morbida e lucente. Basterà applicare una piccola quantità di olio puro direttamente sul viso e sugli occhi e rimuovere il trucco con un dischetto di cotone.

  • IDRATANTE E ANTI-AGE: L’olio di Cocco penetra a fondo nella pelle e grazie all’azione dei trigliceridi  riesce a riparare lo stato del collagene. È ottimo per idratare il contorno occhi, nutre questa zona della pelle che è sempre piuttosto sensibile e sottile. Attenua le occhiaie e previene la comparsa delle rughe, rimpolpando la pelle e rendendola più giovane. Dopo un' accurata detersione basterà applicare qualche goccia di olio di Cocco nella zona dove sono apparse le prime rughe o in tutto il viso. Per un'azione idratante basteranno 15 minuti, per un effetto anti-age lasciare agire a lungo (ottimo rituale da fare prima di andare a dormire). L’olio di Cocco è anche un ottimo balsamo labbra naturale capace di alleviare l’irritazione e il rossore, basterà applicarne qualche goccia direttamente sulle labbra.

  • TRATTAMENTO ANTI-ACNE: L’olio di Cocco svolge per il nostro viso una potentissima azione antimicrobica e antibatterica. E' infatti composto quasi al 50% da acido laurico, sostanza in natura presente solo nel latte materno. Il nostro organismo converte l’acido laurico in monolaurin, un monogliceride capace di distruggere virus, batteri e protozoi. L’uso dell’olio di Cocco nella pulizia e l’idratazione del viso svolge quindi il compito di mantiene sotto controllo il proliferare di queste popolazioni batteriche.   

CORPO: L'olio di Cocco può essere usato per ammorbidire e idratare la pelle del corpo ed è perfetto anche per lenire l'epidermide dopo una depilazione o l'esposizione solare. Spalmato sul corpo umido dopo la doccia la nutre rendendola elastica e setosa al tatto: è indicato per pelli disidratate o normali. Ma gli usi di questo olio non finiscono qui, si possono preparare unguenti lenitivi da applicare in caso di punture di insetti, irritazioni o scottature lievi. Aggiungendo all’olio di Cocco altri ingredienti naturali e vegetali come il burro di Karitè, l’olio di Mandorle dolci o un olio essenziale, è possibile realizzare cosmetici fai da te personalizzati per il proprio tipo di pelle o miscele di oli specifici per combattere inestetismi cutanei come cellulite e smagliature.

COCCO ALTRI USI:

Il Cocco si presta anche a altri moltissimi scopi: la sua acqua, contenuta all'interno del frutto, ha proprietà rinfrescanti, diuretiche e blandamente lassative e viene anche usata per la preparazione di bevande fermentabili, ad esempio i vini di palma. La polpa, utilizzata a scopo alimentare, dev'essere consumata fresca e proprio da lei ne viene estratto l'olio.

Un'altra parte utilizzata dalla palma di Cocco è il tronco: il suo legno è adoperato per la produzione di mobili o, addirittura, per la costruzione di case tipicamente rurali. Sempre in campo "edilizio" anche le sue foglie vengono utilizzate, queste per la copertura dei tetti delle capanne. Le fibre del mesocarpo invece sono utili per realizzare tappeti, corde, cappelli, spazzole e canestri.



Cocco Cenni storici:

La Palma da cocco è fra le dieci piante più importanti del nostro pianeta. I primi esploratori spagnoli la chiamarono Coco, che significa "faccia di scimmia", perché le tre tacche (occhi) sul dado peloso assomiglia alla testa e alla faccia di una scimmia. Nucifera significa "dado-cuscinetto".

Si ritiene che sia originaria dell'arcipelago indonesiano e che nell'antichità si sia diffusa in tutta l'area del Pacifico, con numerose varietà (alcune a portamento nano) che si differenziano per il colore, la grandezza e la forma del frutto. Gli europei (portoghesi e spagnoli) scoprirono il Cocco esplorando le coste occidentali dell'America centro-meridionale, e dal 1525 cominciarono a coltivarlo diffondendolo anche sulle coste orientali.

Prodotto aggiunto alla tua wishlist

Questo negozio online utilizza cookie (anche di terze parti) e altre tecnologie in modo da migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito e per inviare messaggi promozionali sulla base del comportamento degli utenti.