Coenzima Q10 come si ricava: La fonte principale di Coenzima Q10 è l'autoproduzione, ma esistono tanti alimenti che ne contengono discrete quantità, utili per quando l'organismo non ne produce abbastanza. Il Coenzima Q10 si può trovare nella soia, nei cereali integrali e nei semi oleosi, soprattutto nelle noci.

Coenzima Q10 aspetto: Il Coenzima Q10 si presenta sotto forma di polvere di colore giallo-arancio solubile in olio. 

INCI: Ubiquinone, sin. Coenzyme Q10

Coenzima Q10: proprietà e usi cosmetici

Il Coenzima Q10, conosciuto anche come Ubiquinone, si trova in quasi tutte le cellule del corpo ed è contenuto nei mitocondri. È un potente antiossidante e in presenza di ossigeno, questa sostanza, partecipa alla formazione di ATP (adenosina trifosato), un composto che immagazzina e converte il cibo ingerito in energia.

Il Coenzima Q10 viene prodotto naturalmente dal corpo, ma con il passare degli anni la sua concentrazione diminuisce, o anche in casi di malnutrizione o determinate malattie degenerative.

Le principali azioni che il Coenzima Q10 svolge sul nostro organismo sono:

  • Azione anti-ossidante: contrasta l’azione dei radicali liberi e quindi dello stress ossidativo.

  • Azione anti-invecchiamento: combatte la perdita di collagene e di elastene, riducendo così la comparsa di rughe. Per questo motivo il Coenzima Q10 trova largo utilizzo nella cosmesi e nelle creme anti-age.

  • Rafforza il sistemo immunitario: ha la capacità di stimolare la funzionalità delle difese naturali dell’organismo, grazie alla sua capacità di contrastare la formazione di radicali liberi e infezioni.

  • Stimola il metabolismo: aiutando la respirazione cellulare, si brucia un maggior quantitativo di lipidi immagazzinati, in quanto il corpo è costretto a consumare più energia.

  • Aiuta a sopportare la fatica: il Coenzima Q10 si rivela molto utile per chi pratica sport. Ha la capacità infatti di aumentare l’energia e consente quindi una migliore tolleranza alla fatica.

    In campo cosmetico, i prodotti a base di Coenzima Q10 (creme, sieri e maschere) hanno quindi la capacità di proteggere la pelle dai raggi UV e aiutare a ridurne i danni ossidativi, favorire la riduzione delle rughe sul nostro viso, aumentare la protezione antiossidante e prevenire la disfunzione dei fibroblasti.

Coenzima Q10: come si utilizza

Il Coenzima Q10 si può trovare come abbiamo già detto all'interno di prodotti cosmetici, per la cura della pelle del nostro viso e del nostro corpo.

Ma non solo. In commercio lo si può trovare anche in versione pura o in soluzione all'1%, combinato ad altri estratti vegetali. Grazie a queste pregiate soluzioni, con una loro semplice aggiunta finale del prodotto riusciremo a personalizzare i nostri cosmetici. Bastano infatti poche gocce per donare al prodotto un'azione anti-age molto potente, senza sprechi, problemi di dispersione o sovradosaggi inutili.

Il suo modo d'uso è:

  • Insolubile in acqua, si consiglia di inserirlo alla fine del processo di preparazione o comunque a temperatura inferiore a 30°C.

  • Percentuale d’uso : dall’1% al 3% del peso totale della preparazione

Cenni storici:

Il Coenzima Q è stato identificato per la prima volta da Fred L. Crane e dal suo team dell'Enzyme Institute dell'Università del Wisconsin. La struttura fu poi caratterizzata nel 1958 da D.E. Wolf e dal gruppo di ricerca di Karl Folkers nei laboratori della Merck.

Prodotto aggiunto alla tua wishlist

Questo negozio online utilizza cookie (anche di terze parti) e altre tecnologie in modo da migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito e per inviare messaggi promozionali sulla base del comportamento degli utenti.